Alta Via del Lario - AVL in 5 tappe - Alta Via del Lario - Switzerland
Information
Length58000m
Min / max altitude750m / 2521m
Duration5 days
Route typetraverse
Source

Cime isolate e selvagge oltre i 2000 m di quota, in solitudine per oltre 50 km, con rari punti d’appoggio e con difficili ritirate. Un trekking riservato a camminatori ben allenati e avvezzi a cavarsela su itinerari poco frequentati magari imbattendosi in situazioni di scarsa visibilità. Si snoda lungo l’Alto Lario Occidentale, seguendo la linea spartiacque tra i versanti comasco ed elvetico. Non presenta particolari difficoltà alpinistiche, eccetto i due tratti attrezzati sul Ledù e il passaggio alla Schena de Mogn del Mater de Paia. Si calcola una percorrenza di circa 30h per poco più di 50km.

Itinerario

Tappa 1 # D+ 1600m, D- 550m, 6/8h, EE

Chiesa di San Bartolomeo 1204m > Bocchetta di Chiaro > Alpe Pescedo > (Monte Berlinghera) > Alpe di Mezzo > Sasso Canale > Passo Canale > Bocchetta della Ferrata del Ledù > (Pizzo Ledù) > Bivacco Petazzi-Ledù 2245m.

Tappa 2 # D+ 600m, D- 900m, 3/4h, EE

Bivacco Petazzi > (Pizzo Rabbi) > Avertai > Lag di Cavrig > (Pizzo San Pio) > Lago Darengo > Capanna Como 1790m.

Tappa 3 # D+ 1500m, D- 1200m, 8h, EE

Capanna Como> Passo dell’Orso > Alpe Caurga > Alpe Mogna > Passo di Ciancabella > Monte Cardinello > Passo di Camedo > Alpe di Roggio > (Monte Torresella) > Bocchetta di Stazzona > Avert di Pozzolo > (Marmontana) > Rifugio San Jorio 1980m.

Tappa 4 # D+ 600m, D- 1250, 9h, E

Passo di San Jorio > Passo Il Giovo (Rifugio) > Rifugio Sommafiume > Bocchetta di Senavecchia > Pizzo di Gino > Cima Pianchette > Bocchetta di Sebol > Passo d’Aigua > Monte Marnotto > Monte Bregagno > Chiesa di Sant’Amate > Rifugio Menaggio 1383m.

Tappa 5 # D+ 20m, D- 630m, 2h, E

Rifugio Menaggio > Breglia (fermata Bus).

Logistica

  • Segnaletica: paline segnavia e bolli bianchi e rossi

  • Equipaggiamento: attrezzatura da escursionismo, viveri per più giorni, chiavi dei rifugi.

  • Periodo consigliato: fine maggio, prima metà di ottobre

Punti di appoggio

i rifugi custoditi sono il San Jorio e il Menaggio, il bivacco è sempre aperto.

  • Capanna Como – per chiavi e info: Molinari Guglielmo: 0344 89760

  • Rifugio Darengo – per chiavi e info: Comune di Livo 0344-89761

  • Bivacco Ledù – tel. CAI Dongo 0344 81074

  • Rifugio Giovo – per chiavi e info: Trattoria S.Anna a Germasino tel. 0344 88501 - Comune di Garzeno tel. 0344-88081

  • Rifugio San Jorio – aperto da giugno a settembre nei week end: 349 7279924

  • Rifugio Sommafiume – per chiavi e info: a Garzeno, presso il Ristorante “Sole” tel 0344 88056 e-mail bordessa.stefano@libero.it

  • Rifugio Menaggio – rifugio con custode: 0344 37282

  • L’Alta Via originaria è strutturata in 3 tappe con 2 pernottamenti, alla Capanna Como e al Rifugio Il Giovo, ma lo sviluppo e i dislivelli ne fanno un tour de force impegnativo oltre misura. Così suddiviso l’itinerario rimane impegnativo ma è più abbordabile, e consente anche le consigliabili salite a Berlinghera, San Pio, Torresella e Marmontana. Inoltre il pernottamento a San Jorio in stagione di apertura consente di usufruire dei servizi di un rifugio custodito. La 5^ tappa in realtà è uno scalo tecnico per consentire il giorno successivo una comoda discesa a Breglia e i trasferimenti in bus a Menaggio e a Gera Lario, da dove parte la strada che conduce a San Bartolomeo di Bugiallo, punto di partenza.

  • Il percorso è complesso e articolato, e richiede buona visibilità. Nella stagione più calda la vicinanza del lago favorisce la formazione di nebbie e cumuli sulle cime.

Creative Commons logo

The text and images in this page are available
under a Creative Commons CC-by-sa licence.