Faulhorn - per il couloir N e la cresta SW - Faulhorn - Bernese Alps - Switzerland
Faulhorn - per il couloir N e la cresta SW

Faulhorn - per il couloir N e la cresta SW

Faulhorn - Bernese Alps - Switzerland

Information
Min / max altitude989m / 2681m
Duration1 day
Main facingNE
Route typetraverse
Source

Portarsi con la seggiovia a 3 posti di Axalp in quota a Windegg ,m 1920 ca. (10 CHF). Messe le pelli si punta in direzione SW per raggiungere il costone SW del Tschingel quasi alla stessa quota degli impianti, m 1960 ca. Tolte le pelli si scende in direzione S sino a Bodeli m 1625 passando per le baite di Lutschentalti, m 1854. Nella splendida conca di Bodeli si ripella e si prosegue verso W tenendosi un po’ alti sulla destra (direzione di marcia) nel valloncello in cui scorre il fangisalpbach. Poco dopo la Fangisalp si perde qualche metro di quota per puntare verso S all’evidente couloir N del Faulhorn che si origina da quota 2520 m della cresta SW della nostra meta. Seguendo la ripida cresta SW si guadagna la vetta.

DISCESA: Si ripercorrono in discesa la cresta e lo splendido canalone N sino quota 1970 ca. Si ripella nuovamente e puntando verso W, su pendii mai eccessivamente ripidi, si raggiunge in breve, lungo un ultima esile crestina, il belvedere di Schonegg m 2219. Da qui una lunga discesa ci porterà a Bramisegg. Direttamente dalla sommità si scia su splendidi pendii verso NE, prima più ripido poi quando l’inclinazione diventa modesta ci si infila in una sorta di piccolo canyon che come una strada maestra permette di raggiungere l’alpe con baita di Gstepf m 1881(visibile solo all’ultimo minuto). Da qui verso N a Plangau m 1654 per splendidi e sostenuti pendii in parte coperti da bosco con ampie radure. Ora in direzione NE per il divertente Plangaugraben si scende ,sciando tra bosco e radure, sino alla baita di Schwand a circa 1240 m di quota( un breve tratto ripido di bosco può costringere a togliere gli sci). Qui si incrocia una stradina(indispensabile trovarla per poter superare l’ostico e suggestivo tratto successivo) che si segue fedelmente. Raggiunta la piana a quota m 1100 circa si passa sulla destra idrografica del torrente e seguendo ancora la strada si giunge a Bramisegg m 989 (sulla strada per Axalp).

Itinerario complesso con un ingaggio complessivamente laborioso, richiede un po’ di fiuto e capacità di lettura di “carta e terreno”. Seppur l’itinerario non presenti un dislivello notevole, lo sviluppo, i numerosi “togli e metti” pelli fanno perdere molto tempo. Il tratto tecnicamente più impegnativo è costituito dal ripido canalone N(inclinazioni oltre i 30°) e la cresta finale che tocca i 40°.

Creative Commons logo

The text and images in this page are available
under a Creative Commons CC-by-sa licence.