Gran Sasso d'Italia - Corno Piccolo - II Spalla - Via Aquilotti ’75 - Gran Sasso d'Italia - Corno Piccolo - Apennins centraux - Italy
Gran Sasso d'Italia - Corno Piccolo - II Spalla - Via Aquilotti ’75

Gran Sasso d'Italia - Corno Piccolo - II Spalla - Via Aquilotti ’75

Gran Sasso d'Italia - Corno Piccolo - Apennins centraux - Italy

Information
Min / max altitude1445m / 2665m
Duration1 day
Main facingW
GearUna serie di dadi e friends, qualche cordino in kevlar.
Source

Bellissima salita, a tratti entusiasmante, per la qualità della roccia e l’estetica dei passaggi. E’una via classica a tutti gli effetti, sia per la fama che ha giustamente acquisito, che per l’andamento lineare e logico, lungo fessure e diedri da proteggere con dadi e friends. Tutte le soste sono attrezzate e lungo la via si trovano tre spit, aggiunti successivamente ma non indispensabili. Due tiri chiave, il terzo e l’ultimo, sono atletici, mentre il tratto in placca che raccorda le fessure iniziali con l’uscita è delicato ma ben protetto. Chiodatura presente ma mai abbondante. La linea si trova facilmente; consigliato proseguire per la I spalla.

Avvicinamento

Dai Prati di Tivo si può salire in seggiovia alla Madonnina (2015 m). Diversamente la si raggiunge partendo dal Balcone 1650 m (denominato anche Laghetti o La Croce), lungo il sentiero dell’Arapietra, in circa 50’. Poco sopra la Madonnina si devia a destra per il sentiero Ventricini; superata la parete nord si gira verso la ovest e si raggiunge l’attacco della via, sotto l’evidente lama staccata, che forma un ampio diedro. Un’ora scarsa dalla Madonnina. Se si perviene invece dal Rifugio Franchetti si scavalca la Sella dei Due Corni e si scende nel Vallone dei Ginepri; oltrepassato a destra il bivio della ferrata Danesi e della normale, si imbocca il sentiero Ventricini che con qualche saliscendi porta alla base della parete. Un’ora abbondante dal Franchetti; due-tre ore per la via.

Via

Da completare… Vedere schizzo.

Discesa

Si può scendere in doppia sul versante opposto (N), a lato del canale Bonacossa, oppure ­ se si prosegue per la I Spalla ­ lungo la via normale o la ferrata Danesi, rientrando agevolmente al Rif. Franchetti. La discesa a Prati di Tivo è decisamente più lunga (due-tre ore dalla vetta)

  • 7 lunghezze
  • Impegno: 2-via di varie lunghezze, oltre i 200 metri, avvicinamento da 1 ora, ritirata comoda
  • Attrezzatura: via alpinistica con protezioni tradizionali, mediamente proteggibile, con protezioni più rade, ma voli senza conseguenze (R2)
  • Difficoltà: VI+
  • Roccia: calcare
  • Accesso stradale: Teramo ­ Montorio al Vomano ­ Piatracamela ­ Prati di Tivo.
  • Logistica: Rifugio Franchetti (2433 m), tel. 0861 959634
Creative Commons logo

The text and images in this page are available
under a Creative Commons CC-by-sa licence.