Precipizio di Strem - La ragnatela - Precipizio di Strem - Bündner Oberland - Adula - Tessin E - Italy
Information
Min / max altitude1200m / 1600m
Duration1 day
Main facingS
Route typereturn_same_way
Gear* Frieds medio piccoli, anche se le possibilità di integrare sono minime. * Corde da 60 m
Source

Ambiente mozzafiato e granito rosso stupendo.

Information from May 2016 : due to an exceptional nidification of protected eagles, climbing is forbidden in the whole cliff (we understood until August 2016, but this is to be checked). At the parking place, there are several clear information on this ban, thanks to strictly respect this rule. High fines can be given otherwise. For your information, there is another nice route to climb on the way in the valley : Filo d’Ariano (6b slab, but unfortunately 6b obligatory. This key 6b pitch can be avoided by walking on the right of the cliff).

Avvicinamento e attacco

Attraversare l’abitato verso le evidenti placche che lo sovrastano, prima per prati poi per ripido boschetto di faggi (ometti - 20 min). A questo punto ci sono due possibilità:

  • Attaccare una delle vie delle placche, che con tre tiri di V portano in cima alla struttura. Da qui traversare verso sinistra verso una pianta (fix presenti), salire qualche metro sopra la pianta e traversare ancora a sinistra fino ad uno spigolo con una sosta (questa sarà anche la prima sosta per calarsi). Attraversare il canalino in conserva e portarsi un un piccolo terrazzo.

  • Reperire una debole traccia che si sposta sulla sinistra portandosi verso la dorsale. Da qui cominciano le prime corde fisse. Seguirle, sempre tenendosi sulla dorsale, fino a giungere su un terrazzo (salita più veloce, ma più infida) A questo punto traversate ancora le placche a sinistra, prima per una corda fissa, poi abbassandosi verso la cengia erbosa(fix a metà) fino a raggiungere un altra corda fissa.

La via parte subito a destra della cascata.

Salita

1°L:(5c) Salire in verticale lungo la placca e traversare verso sinistra per raggiungere la sosta(4 fix) 2°L:(6a) Continuare a salire in verticale, poi delicato traverso verso sinistra che conduce in sosta. 3°L:(6a) Rimontare il tettino iniziale e salire tra rocce un po erbose fino a quando la placca non si abbatte. Non andare a sinistra verso la cengia, ma salire ancora in verticale fino alla sosta. 4°L:(4b)Salire obliquando verso sinistra. 5°L:(4a)Ancora verso sinistra per una ventina di metri fino alla sosta. 6°L:(6b+)Vincere lo strapiombo iniziale e rimontare la lama staccata. Salire per placchi verticali a tacchette fino alla sosta. 7°L:(6b+)Ancora in verticale fino alla sosta. 8°L:(6a+) 9°L:(5c+)

Discesa

Ci si cala in doppia dalla via, si traversa a destra fino alla sosta sullo spigolo e da qui con 3 doppie si raggiunge la base delle placche. Reperire sulla destra (viso a valle) le corde fisse e seguire a ritroso il percorso dell’andata.

  • Attenzione al boschetto di faggi ed ai sassi nascosti sotto le foglie.
  • Nelle giornate ventose potrebbero arrivare spruzzi dalla cascata
  • Via adatta nelle mezze stagioni, in giornate fresche
  • Sui tiri facili (<6a) la chiodatura e veramente lontana (10 m) e le possibilitè di proteggersi poche , vista la compattezza della roccia.
Creative Commons logo

The text and images in this page are available
under a Creative Commons CC-by-sa licence.