Monte Grona - Ferrata del Centenario CAO - Monte Grona - Bündner Oberland - Adula - Tessin E - Italy
Monte Grona - Ferrata del Centenario CAO

Monte Grona - Ferrata del Centenario CAO

Monte Grona - Bündner Oberland - Adula - Tessin E - Italy

Information
Min / max altitude1350m / 1736m
Duration1 day
Main facingS
Route typereturn_same_way
GearAttrezzatura da ferrata.
Source

Tra le più belle ferrate delle prealpi, è spettacolare per il panorama e impegnativa per lunghezza e difficoltà.

Accesso e salita

Dal Rifugio si prende il sentiero (cartelli indicatori) che in piano punta verso SW raggiungendo la base dei denti di Grona, la serie di torrioni calcarei che formano lo sperone SE del monte. Traversato lo sbocco del canalone detritico percorso dal sentiero della “Direttissima” si raggiunge la base dello sperone dove, presso una pianta, una targa indica la partenza della ferrata. 20 minuti. Si inizia subito su terreno ripido per superare la prima torre, dalla cui vetta la via piega a sinistra sino ad un settore di rocce adagiate che si risalgono per poi deviare nuovamente a sinistra. Si riprende a salire superando uno speroncino arrotondato, per poi arrivare all’intaglio posto alla base della seconda torre, dove si incrocia per la prima volta il sentiero della “Direttissima”. Si scala il torrione, dapprima verso destra, poi a sinistra, lungo uno speroncino. Poco oltre, roccette adagiate portano alla base della terza torre, che costituisce il tratto più impegnativo a causa di una difficile placca rocciosa, al cui termine si è in cima alla torre. Ci si abbassa, quindi, al successivo intaglio incrociando ancora il sentiero della “Direttissima” per poi proseguire percorrendo il salto finale di rocce che adduce in vetta. 2h30. Le intersezioni con il sentiero Direttissima consentono un’anticipata ritirata.

Discesa

Dalla sommità si segue il sentiero che volge a NE raggiungendo la sella ove giunge il canalone della “Direttissima”. Si risale brevemente sulla sommità Nord del Grona e, seguendo il sentiero fra roccette e detriti, ci si abbassa con attenzione seguendo la cresta Nord della montagna e raggiungendo la sella della Forcoletta. Da qui, sempre per ripido sentiero detritico, si scende sul dosso erboso ove sorge il Rifugio Menaggio.

Attacco: quota 1350m Dislivello della via: 386m Sviluppo: 700m Valutazione difficoltà: Difficile Attrezzatura: cavo lasco plastificato e catena

Attenzione: i cartelli riportano la difficoltà non corretta: anzichè EEA, è segnato EE Ferrata molto “fisica” , ben attrezzata.

Creative Commons logo

The text and images in this page are available
under a Creative Commons CC-by-sa licence.