Hinter Griessstock - per il versante S - Hinter Griessstock - Glarus Alps - Switzerland
Hinter Griessstock - per il versante S

Hinter Griessstock - per il versante S

Hinter Griessstock - Glarus Alps - Switzerland

Information
Min / max altitude995m / 2734m
Duration1 day
Main facingW
Route typetraverse
Source

Salita

Dall’arrivo della cabinetta di Wannelen si sale attraverso le baite in direzione N-NW per raggiungere la discontinua e non sempre ben marcata cresta N dell’Hoch Chopf. Si passa nei pressi di un casotto, poi tenendosi quasi sempre sul versante della Brunnital si attraversano pendii ripidissimi stando comunque in prossimità del filo di cresta stesso. Dopo un breve tratto più affilato, da dove si originano ripidissimi e profondi canali che incidono il versante su Teifi, bisogna abbandonare, poco più in alto, la cresta dell’Hoch Chopf piegando verso SE con un traverso leggermente esposto e ripido per entrare in una valletta sospesa su un salto. Si risale il ripido pendio di testata appoggiando alla fine verso la quota 2205, senza toccarla, ma raggiungendone l’affilata cresta E. Si percorre in discesa questa cresta per entrare nella conca sottostante ai piedi del versante NW del Waspen. Con un paio di traversi ascendenti si sale tra le rocce con direzione complessiva E toccando la crestina N del Waspen (crestina che si perde nel platau sommitale). Si risale la crestina(eventualmente un brevissimo ripido tratto a piedi), poi attraverso il platau finale rapidamente sull’ampia cima, 2345m. Scendere verso E stando più bassi della sella tra Vorder Griessstock e Waspen. Con condizioni sicurissime si possono tagliare i ripidi pendii sotto le muraglie del Griessstock in direzione S fino a quota 2200 circa. Da qui si riprende a salire su ripidi pendii in direzione SE nell’ampio vallone glaciale (Griesseggen). Più in alto non lasciarsi ingannare dal vallone stesso che muore sotto le muraglie del gruppo dello Scharhorn, ma a circa 2400m di quota piegare verso N per risalire erti pendii tra le rocce che terminano sulla ripida pala finale dell’anticima dell’Hinter Griessstock. Tolti gli sci pochi metri sotto quest’ultima si discende a piedi un breve salto di roccia ben appigliato e lungo un affilata crestina nevosa si giunge all’ometto di vetta.

Discesa

sull’itinerario di salita fino a quota 2200m poi sempre verso SW sino all’imbocco della gola che chiude il vallone. Con innevamento buono si può scendere sia a sinistra che a destra dello sperone roccioso che lo divide in due. Entrambe i passaggi sono ripidi ed esposti, prossimi ai 40°. Quello di destra (scendendo) ci è sembrato più largo e sciabile. Si prosegue verso W più facilmente sino alla Ruchenhutti 1505m, quindi verso SW sino alla stradina, spesso battuta, che facilita l’accesso alla Brunnital e permette di raggiungere comodamente Unterschächen.

  • Gita da non sottovalutare, con passaggi non sempre facilmente intuibili. Con neve dura fare attenzione durante la salita al Waspen. Noi per la salita al Waspen non abbiamo seguito fedelmente l’itinerario indicato sulla carta Svizzera e sulla guida del CAS. La variante che abbiamo effettuato mi è sembrata più logica e remunerativa. E’ una gita che si snoda in ambiente non privo da importanti pericoli valanghivi.
Creative Commons logo

The text and images in this page are available
under a Creative Commons CC-by-sa licence.