Punta Tabaretta - Ferrata Tabaretta all'Ortles - Tabarettaspitze - Ortler - Italy
Punta Tabaretta  - Ferrata Tabaretta all'Ortles

Punta Tabaretta - Ferrata Tabaretta all'Ortles

Punta Tabaretta / Tabarettaspitze - Ortler - Italy

Information
Min / max altitude2550m / 3100m
Duration1 day
Main facingE
GearSet completo da ferrata, indispensabile il casco (da indossare preferibilmente già sul percorso di avvicinamento che , nell'ultima parte può essere esposto a caduta sassi). Vivamente consigliato anche il materiale completo di arrampicata (corda, rinvii, assicuratore)compreso il materiale per effettuare eventuali calate in corda doppia.
Source

Salita : Da Solda(BZ)si prende la seggiovia “Dell’Orso”, dalla stazione a monte di quest’ultima al rif. Tabaretta (45 min. c.a). Dal rif. Tabaretta seguire le indicazioni sul cartello in legno “Ferrata - Parete Nord” quindi seguire il sentiero stretto che in 10 min c.a. porta alla base delle ferrata. Attenzione! alcuni tratti di sentiero sono abbastanza esposti e l’ultima parte di esso sale sul bordo destro una conoide ghiaiosa alquanto instabile sopra la quale partono i primi cavi della ferrata. Questa parte subito sostenuta e verticale al bordo sinistro di un camino(Einstiegskamin) per proseguire su una placca con un passaggio denominato “Himmerleich” dopodichè sgrada per un breve tratto al termine del quale si imbocca un diedro aperto e verticale (Klepperschleiders). Alla fine di tale diedro i cavi della ferrata piegano decisamente verso destra effettuando ua salita-traversa di circa 20 m denominata “Gelen Knott”; questo rapperesenta forse il tratto più impegnativo della ferrata in quanto gli appoggi per i piedi sono alquanto aleatori e radi e la pendenza della parete è leggermente oltre la verticale (molto faticoso!). Dopo questo passaggio il percorso diviene un poco meno impegnativo, anche se resta da oltrepassare un ultimo tratto delicato e impegnativo: una placchetta liscia di circa 10 m sul bordo destro di un vago diedro denominata “Verschneidung”. Superato questo passaggio siamo ormai nella parte alta del percorso che non presenta particolari difficoltà e sgrada progressivamente fino a terminare sulla cresta sommitale, circa 200 metri a destra del Rifugio Payer che si raggiunge senza difficoltà. Ore 2,5 - 3.

Relazione e foto su:.

Discesa : Dal rifugio Payer si segue il normale percorso che porta al rifugio Tabaretta (sentiero parzialmente esposto - tratti con cavo corrimano).

Attacco ferrata quota 2550 m. slm. Termine ferrata quota 3010 m. slm. Esposizione Est/Nord-Est.

Dislivello 500 m circa. Itinerario in parete, esposto e a tratti alquanto faticoso

Lungo l’intero percorso NON c’è possibilità di uscite intermedie, scalare unicamente in condizioni metereologiche ottime! Il percorso richiede forza e una certa esperienza arrampicatoria in quanto non esistono scalette, pioli e catene ma solo un cavo metallico, in alcuni passaggi tra i quali “Gelen Knott” è consigliabile scalare in cordata.

Accesso : Da Bolzano: per Merano, Val Venosta fino a Prato allo Stelvio (indicazioni Passo dello Stelvio). In località Gomagoi svoltare a sinistra per Solda (indicazioni). Da Valtellina: fino a Bormio, quindi salire al Passo Stelvio, da qui scendere fino a Gomagoi e svoltare a destra per Solda.

Creative Commons logo

The text and images in this page are available
under a Creative Commons CC-by-sa licence.