Cima Valcuca - Via Fasciolo Girelli - Cima Valcuca - Mercantour - Argentera - Italy

Cima Valcuca - Via Fasciolo Girelli

Cima Valcuca - Italy

Information
Min / max altitude1380m / 2540m
Duration1 day
Main facingS
Route typeloop
Gear- Corde 2×50 m - 10 rinvii - Fettucce corte e lunghe e qualche friend medio e piccolo per integrare eventualmente i primi tiri e proteggersi negli ultimi
Source

Granito magnifico che nulla ha ad invidiare a quello del Monte Bianco. Luogo selvaggio e solitario. Roccia solida nei primi 4 tiri, un poco di attenzione nei successivi. La via è chiodata molto bene nei primi 4 tiri, utili fettucce e friends medi per i tre tiri finali sulla cresta.

Accesso

Da Terme di Valdieri in 1 ora al rifugio del Valasco, dal rifugio del Valasco all’attacco 2 ore. Se il rifugio del Valasco è chiuso, dato che non ha il locale invernale si puo’ andare a dormire all’invernale del rifugio Questa (tre ore da Terme) e da li all’attacco della via in due ore. Altra soluzione è arrivare in macchina al piano della regina, salire a dormire al bivacco Guglia (circa 2 ore e mezza) e da li in un’ora all’attacco della via. Attenzione che il bivacco Guglia è un bivacco a botte tutto in ferro e di notte in autunno o inizio primavera trasmette parecchio freddo, utili i sacco a pelo, anche se ci sono le coperte nel bivacco.. La via è sulla cima di Valcuca vera e propria, non sull’anticima quotata 2540 sulle mappe ad ovest della cima di Valcuca, quindi quasi al colletto del Valasco salendo da Terme. Sul sentiero un ometto da un lato ed un vecchio palo telefonico in legno dall’altro. La parete appare molto bene in evidenza in questo punto del sentiero.

Via

L# | IV+ | 25m | Si sale in un diedro-camino 1 metro a dx dello spigolo, chiodo con cordino. Poi traversare leggermente a sx, salire e ritornare a dx in sosta. R# a dx su 3 chiodi uniti da cordone. L# | V | 25m | Su dritti lungo la fessura, due chiodi; poi traversare a sx aggirando lo spigolo, si vede subito il chiodo. IV+ e V. R# su 2 chiodi e 1 spit uniti da cordone. L# | V+ | 25m | Su per la fessura verticale e un corto diedro verso dx. V+ e V. R# su spuntone con cordone e chiodo a sx. L# | IV+ | 25m | 1m a sx poi su dritto per belle maniglie con leggero strapiombo. Chiodo visibile subito dopo aver fatto il passo. Poi salire obliquando leggermente verso dx per poi arriva in sosta andando leggermente a sx. IV+ e IV. R# su spuntone con cordone. L# | II | 50m | Orizzontale fino alla cresta. Cordone all’inizio della cresta. R# su spuntone un metro sotto. L# | IV | | L6-L8 : si continua per cresta per altri 3 tiri di III e IV. Presenti solo due chiodi ed una sosta su cordone e maillon.

Discesa

Esattamente in cima presente cordone con mallion per la calata. Calata verso verso SE di circa 20 metri fino ad una selletta quindi un canale di terra e zolle d’erba SW. Attenzione in caso di terreno bagnato o umido, pericoloso. In fondo al canale dove si restringe momentaneamente è presente una doppia erronea su cordone. Scendere lungo la strettoia di circa due metri e a sx faccia a valle è presente la calata della via su cordone e chiodo. Calata di circa 40m che porta fuori del canale. Quattro passi e si ritorna all’attacco.

Creative Commons logo

The text and images in this page are available
under a Creative Commons CC-by-sa licence.