Monte Adamello - Tour dell'Adamello - Monte Adamello - Adamello - Italy
Monte Adamello - Tour dell'Adamello

Monte Adamello - Tour dell'Adamello

Monte Adamello - Adamello - Italy

Information
Min / max altitude3034m / 3552m
Duration2 days
Route typetraverse
GearScialpinismo standard + ramponi, piccozza, imbracatura, corda
Glacier gear required
Source

Primo giorno

Dal Tonale si sale al passo del Maroccaro (ghiacciaio Presena) con gli impianti da sci. Da qui, scendere in direzione Sud verso il rifugio Città di Trento al Mandrone (2480m-30 min). Dal Rifugio, messe le pelli, si attraversa la piana, mantenendo la sx orografica, verso il ghiacciaio della Lobbia; lasciata la traccia che sale al rifugio (circa quota 2900) sulla sx, si contorna l’estremità rocciosa di Cresta Croce che scende verso il ghiacciaio e si sale al cannone degli Alpini (3305 – 4h dal rifugio Trento). Da qui tolte le pelli si ridiscende cercando di perdere meno quota possibile e, rimesse le pelli si sale al rifugio Caduti dell’Adamello alla Lobbia Alta (3040-1,5h dal cannone).

Secondo Giorno

Dal rifugio Caduti dellAdamello si percorre a ritroso il percorso fatto in salita durante il ritorno dal cannone cercando di mantenere quota. Messe le pelli si percorre il lungo pian di Neve (di solito tracce evidenti) lasciando il Corno Bianco alla destra verso la cresta sud dell’Adamello. Giunti alla base della Cresta (3300m circa-2,30h dal rifugio) la si rimonta fino in vetta (3554-3,30-4 dal rifugio). Tolte le pelli si scende per il percorso di salita fino alla base della cresta; da qui, cercando di stare più alti possibili, si punta in direzione del Corno Bianco. Messe le pelli si rimonta alla sella nevosa fra le due cime (3350m 1,30 dalla vetta dell’Adamello) e da qui a piedi in circa 20’ si arriva in vetta (3434) al Corno Bianco. Ritornati agli sci ci sono 2 alternative: scendere nel ripido canalino in direzione nord-est (verso la valle del Mandrone) oppure scendere dalla via di salita, contornare la base del Corno Bianco, il passo Brixio (vistoso intaglio sulla cresta rocciosa che scende dalle pendici del Pizzo Bianco) e poi piegando a destra verso il passo Venezia (3200m-2h dal Corno Bianco). Tolte le pelli la discesa, lungo tracce solitamente evidenti, non presenta particolari difficoltà se non in un tratto obbligato in un ripido canalino che può, in presenza di ghiaccio, risultare invalicabile senza l’ausilio di una corda. Seguire il fondo valle mantenendo in ultimo la destra orografica fino a prendere una mulattiera che porta prima all’abitato di Sozzine e alla statale del Tonale (1300m-2h dal P.sso Venezia

Percorso da non sottovalutare perchè a fronte di bassi dislivelli presenta notevoli sviluppi (es. dal rifugio alla vetta dell’adamello circa 6 km)

Attenzione in caso di nebbia bassa

Creative Commons logo

The text and images in this page are available
under a Creative Commons CC-by-sa licence.