Pizzo Borron - dall' Alpe Masucco con discesa per la Val Lia - Pizzo Borron - Engadin - Disgrazia - Italy
Pizzo Borron - dall' Alpe Masucco con discesa per la Val Lia

Pizzo Borron - dall' Alpe Masucco con discesa per la Val Lia

Pizzo Borron - Engadine - Disgrazia - Italy

Information
Min / max altitude2230m / 2713m
Duration1 day
Main facingN
GearNulla di particolare, al massimo i ramponi.
Source

Dalla partenza degli impianti di ISOLACCIA 1330 m, sfruttando una seggiovia, un’ancora e uno skilift, si arriva in cima al MONTE MASUCCO 2366 m; scendere per la pista e raggiungere la piana sottostante verso S a quota 2230 m circa. Mettere le pelli e passare nei pressi della quota 2271 m (ponte), poi in direzione S per un’ampio dosso a sinistra del torrente si prosegue transitando nei pressi delle quote 2390 e 2540. Verso i 2600 m traversare nettamente verso W, quasi in piano, andando a raggiungere la dorsale che collega il PIZZO BORRON con il CORNO DI SAN COLOMBANO. Ora verso NW, passare per la quota 2720 m, per scendere poi leggermente con gli sci alla depressione che separa questa quota dalla cima del PIZZO BORRON (deposito sci.) In breve per la facile dorsale S si sale in cima. DISCESA: se le condizioni di neve lo permettono è possibile scendere direttamente sul versante WSW della cima (molto ripido, S4), oppure risalire di nuovo alla quota 2720 m e salire ulteriormente verso S fino nei pressi della quota 2772 m; da qui scendere, dapprima su un ampio dosso, poi a circa 2530 m, dove la pendenza diminuisce, spostarsi a sinistra (SW) fino ad imboccare il solco principale della VAL LIA (dove passa pure l’itinerario che sale al MONTE RINALPI 3009 m). Scendere tutto questo bellissimo vallone fino a circa 2100 m, traversare in seguito a mezza costa il versante W del PIZZO BORRON a raggiungere l’ALPE BORRON 2057 m. Da essa scendere per stradina, passando per PRATO DI SOTTO 1850 m, PRESEDONT 1760 m, BAITE DI PEZZEL 1600 m circa; infine al termine della stradina si è di nuovo a ISOLACCIA 1340 m circa. In circa 10 minuti a piedi si ritorna al parcheggio degli impianti.

Prendendo gli impianti, dislivello contenuto: 625 m. Dopo aver salito la cima, se decidete di salire nei pressi della quota 2772 m, non togliere le pelli di foca.

In salita, non superare i 2600 m, ma attraversare in piano verso W.

Esposizione varia; la salita dapprima N, poi E per raggiungere la quota 2720 m. La discesa, il primo tratto fino a 2500 m circa W, poi N e ancora W.

Accesso : Trivio di Fuentes-Sondrio-Bormio-Isolaccia.

Creative Commons logo

The text and images in this page are available
under a Creative Commons CC-by-sa licence.