Pizzo Torretta - Giro dei - Pizzo Torretta - Bergamo Alps - Italy
Pizzo Torretta - Giro dei

Pizzo Torretta - Giro dei

Pizzo Torretta - Bergamo Alps - Italy

Information
Min / max altitude1250m / 2543m
Duration1 day
Main facingN
GearPer accedere al "Vallone" e` necessaria un po' di esperienza alpinistica per individuare il giusto passaggio. Ramponi necessari e piccozza utile.
Source

Dal tornante sopra Carona (partenza Rifugio Calvi) si segue la strada per il Rifugio Calvi, fino al bivio a destra per il Passo d’Aviasco (cartello), posto a quota 1630m circa. Si scende al torrente Brembo, lo si attraversa su un ponticello e si prosegue su terreno boscoso verso sinistra fino alla Baita Cabianca (1709m). Dalla baita proseguire tenendosi leggermente a sinistra fino a trovare un altro ponticello con ulteriore indicazione per il Passo di Aviasco. Salire alla meglio il ripido pendio successivo, seguendo la mulattiera e raggiungere la diga del Lago di Val dei Frati per pendii piuaperti (1923m). Passare la diga a sinistra (salendo) e portarsi con un mezzacosta in fondo al lago. Proseguire lungo il fondo del vallone e risalire i ripido pendio in direzione Sud che porta sotto al Passo d'Aviasco. Piegare a destra fino al colle che da accesso alla conca dei Laghi Gemelli. Dal colle piegando a sinistra si raggiunge facilmente la quota 2368m, anticima del Monte Aviasco. Tolte le pelli si scende per aperti pendii verso Ovest per portarsi alla base del pendio sotto il Passo di Sardegnana. Rimesse le pelli lo si raggiunge per terreno a modesta pendenza (2326m). Da qui si scende pochi metri sul versante opposto, quindi si percorre un ripido canale a destra che porta nei pressi dei Corni di Sardegnana, evidenti roccioni rossastri. Si raggiunge la cresta a Sud del primo Corno (il roccione piugrande ed evidente) e si scende a piedi sul versante opposto con un traverso verso sinistra su rocce innevate e per un ripido canale. Rimessi gli sci si scende per il fantastico "Vallone", prima su terreno ampio e dolce costellato di vari massi, poi, tenendo sempre la sinistra, per un lungo e stupendo canalone che porta a quota 1700m circa in prossimita di un grande masso erratico. Si prosegue in direzione del fiume Brembo rimanendo a sinistra per evitare un primo salto, poi riportandosi a destra verso il fiume, che si attraversa. Si risale il bosco sul versante opposto fino alla strada che riporta a Carona.

1400m e` all’incirca il dislivello complessivo

Giro abbastanza selvaggio e impegnativo a livello di orientamento. Da evitare in caso di nebbia. Cautela nel passaggio dei Corni!

Esposizione varia, trattandosi di un tour, ma in prevalenza Nord.

Alloggio : Albergo Corona a Branziana - Branzi - Carona - cartello per il Rif. Calvi.

Creative Commons logo

The text and images in this page are available
under a Creative Commons CC-by-sa licence.