Vizan Pintg - Giro del Vizan Pingt - Vizan Pintg - Bündner Oberland - Adula - Tessin E - Switzerland
Information
Min / max altitude1426m / 2515m
Duration2 days
Route typetraverse
Source

Accesso

Autostrada Bellinzona-San-Bernardino-Coira A13, uscita Sufers. A Sufers si trova un agevole parcheggio nella piccola stradina a sud-est del paese (in paese e’ impossibile parcheggiare!). Per tornare a Sufers da Zillis si prende il Postale. Fermata del Bus di fronte all’ufficio postale di Zillis. Bus frequenti. Dalla fermata del Postale di Sufers al parcheggio 5 minuti a piedi.

1° giorno

Da Sufers, 1426m, si imbocca la stradina, d’inverno innevata, che porta al Lai da Vons, e la si segue fino al 5° tornante, 1880m. Qui la si abbandona per prendere in direzione nord una bella valletta aperta caratterizzata da baite sparse. La si segue fino a q. 2019m, dove si devia in direzione ovest, superando l’evidente dosso. A questo punto, sempre con direzione tendenzialmente ovest, si passa per i punti quotati 2153m e 2273m. Ora con direzione ovest nord-ovest, su terreno aperto ma sicuro, si raggiunge la Cufercalhutte, 2385m. Da qui con direzione est nord-est si arriva facilmente con gli sci ai piedi al Vizan Pingt, 2515m. In discesa si seguono le traccie di salita fino alla Cufercalhutte.

2° giorno

Dalla Cufercalhutte si raggiunge in direzione ovest la Forcella digl Lai Pintg, 2590m, facendo attenzione ai pendii dell cresta ovest del Piz Candelari, cercando quindi di stare in mezzo alla valletta che conduce alla Forcella. Solo in prossimita’ della Forcella si rimonta per una ventina di metri il marcato dosso, che conduce al passo. Dalla Forcella si scende fino alla Lai Grand, 2386m, tenendosi il piu’ possibile sul sicuro dosso occidentale che porta fino al lago. Da qui si rimettono le pelli e con direzione nord, con diversi saliscendi su terreno ampio e incastonato da grossi massi erratici, si raggiunge il punto quotato 2315m e in seguito le baite Curtginatsch, 2272m. Si risale la barriera rocciosa alle spalle delle baite con ampio semicerchio verso ovest e si segue in direzione est, su terreno facile, risalendo fino circa a quota 2400m. Qui si tolgono le pelli e si scende con bella discesa passando per l’Alp Tumpriv, 2190m, e poi in direzione est, su pendii ideali per lo sci, fino a Wergenstein, 1489m. In assenza di neve, a Wergenstaein si puo’ prendere il Postale che porta a Zillis. Altrimenti si continua a scendere, passando per Casti, 1197m, Donath, 1043m, e infine arrivando a Zillis, 945m, dove si puo’ prendere il Postale che riporta a Sufers.

  • 1° giorno 1090m di dislivello in salita. Il 2° giorno circa 400m di dislivello in salita e 1750m in discesa, se l’innevamento permette di arrivare a Zillis sciando.
  • Nessuna difficoltà’ particolare. Bisogna prestare attenzione, per pericolo valanghe, in particolare all’itinerario che porta dalla Cufercalhutte alla Forcella digl Lai Pintg e la discesa da questa Forcella verso nord-ovest.
  • Tutte le esposizioni sono da considerare, visto che si tratta di un giro ad anello. I pendii del Vizan Pintg sono tendenzialmente esposti a sud, quindi da affrontare abbastanza presto in stagione avanzata. La discesa dalla Forcella digl Lai Pintg e’ invece un nord-ovest.
Creative Commons logo

The text and images in this page are available
under a Creative Commons CC-by-sa licence.