Civetta - Via Normale - Civetta - Dolomites centrales - Italy
Information
Min / max altitude1400m / 3220m
Duration1 day
Main facingE
GearPiccozza, ramponi, casco ed eventualmente corda.
Source

Accesso

Belluno, Longarone , Forno di Zoldo, Pécol.

Salita

Da Pécol Vecchio (Zoldo Alto) si segue in direzione est e poi sud la stradina con segnavia 587. A quota 1700 la si abbandona per salire lungo il “lavinal grand”, su pendii sempre ripidi fino a quota 2500 , al cosiddetto “passo del tenente” (ci si può arrivare anche continuando per il sentiero 587 fino alla “Crepa tonda” e poi girando in direzione nord ovest, sotto la teleferica che sale al rif. Torrani). Ora si affrontano 100 m di cengia attrezzata (ma le corde fisse sono spesso coperte dalla neve) che immette in un ripido canalone di circa 150 m. Nella sua parte alta ancora qualche tratto di corda fissa, poi si esce sulla destra lungo un espostissima cengia che immette in un secondo, ripido vallone che sbocca a 2950 m in prossimità del rif Torrani. Da qui, per pendio ripido ma aperto si sale alla vetta.

Discesa

La discesa si fa dalla vetta con gli sci. Se le condizioni sono buone e lo sciatore è sicuro, si può scendere con gli sci fino al passo del Tenente. Il resto della discesa, poi, per l’itinerario di salita.

Il passo del Tenente è etremamente esposto, e con neve (che tarda a sciogliersi), le corde fisse non sono utilizzabili.

L’esposizione est rallenta la trasformazione della neve, che deve essere assolutamente sicura, data la ripidezza dei pendii e la loro esposizione.

Creative Commons logo

The text and images in this page are available
under a Creative Commons CC-by-sa licence.