Picco dei Tre Signori - Da E per l'Umball Kees - Dreiherrenspitze - Pustresi - Hohe Tauern - Austria
Information
Min / max altitude1400m / 3498m
Duration1 day
Main facingSE
GearCorda, piccozza e ramponi indispensabili.
Source

Itinerario grandioso e impegnativo; la discesa tuttavia non è delle più belle, soprattutto per l’ampio e monotono traverso.

Accesso

Parcheggio Virgental (1400), (Venediger - Matrei). UD-Tolmezzo-Monte Croce Carnico - Mauthen - Lienz - Matrei. Entrare in paese e percorrere la strada di fondovalle della Virgental fino al suo termine (parcheggio).

Salita

Dal parcheggio seguire la stradina forestale che si inoltra verso N. Superate alcune case, la stradina raggiunge in circa 30 minuti la partenza della teleferica del rifugio (possibilità di trasporto zaini telefonando al gestore). Proseguire tenendosi alti sulla destra, attraversare un pendio valangoso (di solito a primavera si devono scavalcare i resti di enormi valanghe) raggiungendo il bosco a destra della profonda forra del torrente. Seguendo la mulattiera estiva si risale il bosco, a tratti ripido, sbucando nuovamente su terreno aperto. In traversata, sempre sul lato destro del vallone, sopra l’orrida forra, si risale superando alcuni stavoli fino a una conca. Con un giro in senso antiorario si evita un tratto più ripido, raggiungendo il rifugio (di notte o con scarsa visibilità, fare attenzione a non proseguire oltre: il rifugio è nascosto dietro un dosso) (ore 2.30). Dal rifugio risalire verso ovest l’ampio vallone diretto alla Reggentorl. Si superano alcuni strappi più ripidi e facendo attenzione ad alcune zone crepacciate si giunge alla sella, dalla quale si apre il panorama verso l’Umballkees. Piegare a destra e guadagnare un po’ di quota, poi con un ampio giro verso sinistra attraversare tutta la testata del vallone, tagliando il grande ghiacciaio, piuttosto crepacciato, mirando alla parete alla base della Cresta S. Per una ripidissima paretina, in genere a piedi (piccozza e ramponi) si sale fino alla spalla a S della cima, dove ci si ricongiunge con l’itinerario che sale dalla Valle Aurina. Seguire la dorsale, poi per una bella conca raggiungere la cresta sommitale, un po’ a sinistra della croce, dove si lasciano gli sci. A piedi, senza difficoltà, si raggiunge in breve il punto più alto (ore 4.30; ore 7).

Discesa

Per la via di salita; una volta tornati alla Reggentoerl, se non si deve tornare alla Essener Rostocker Huette, è preferibile scendere verso la Clarahuette, a patto che le condizioni siano perfettamente sicure (ghiacciaio crepacciato in alto; forte pericolo di slavine nella parte bassa).

Periodo: aprile-giugno

Difficultà alpinistiche: 1e Pericolo valanghe: 2/3

Esposizione salita: S, E, SE Esposizione discesa: SE, S

Creative Commons logo

The text and images in this page are available
under a Creative Commons CC-by-sa licence.