Tour della montagna dalla Val Cenis per il versante NW - Pointe de Ronce - Graian Alps - Charbonnel - France
Tour della montagna dalla Val Cenis per il versante NW

Tour della montagna dalla Val Cenis per il versante NW

Pointe de Ronce - Graian Alps - Charbonnel - France

Information
Min / max altitude1970m / 3612m
Duration1 day
Main facingNW
GearRamponi utili in caso di neve gelata. Il Glacier de l'Arcelle Neuve non presenta crepacci.
Source

Accesso stradale: Da Torino seguire l’autostrada per la Val di Susa. Giunti a Susa abbandonare l’autostrada, attraversare il paese ed imboccare la strada statale che conduce al Colle del Moncenisio. Valicare il passo e scendere in territorio francese in direzione del paese di Lanslebourg e giunti al terzo tornante, a circa 1660 m di quota, abbandonare la strada per prendere alla propria destra una strada forestale (Route de Châtel). Seguire la strada, in parte asfaltata, che dapprima si sviluppa a mezzacosta e poi con due tornanti sale di quota. Appena dopo il secondo tornante si trova uno slargo dove si parcheggia (circa 3.5 Km dalla strada principale).

Dal parcheggio in località Fenêtre du Châtel (1970 m) seguire il sentiero ben marcato (cartelli indicatori) che si snoda nella foresta e proseguendo verso la propria sinistra raggiungere in breve, a circa 2100 m di quota, il Ruisseau de Charboillon. Oltrepassare, su di un ponticello in legno il torrente e seguire il sentiero sino ad un’evidente bivio (2183 m) dove un cartello indica a sinistra per il Passage du single e a destra per Arcelle. Prendere a destra e su terreno ormai privo di vegetazione di alto fusto raggiungere nuovamente il corso del Ruisseau de Charboillon (il sentiero compie un ampio tornante). Non attraversare il torrente ma abbandonare il sentiero e proseguire in direzione SE su terreno aperto per pascoli e rododendri (Côte du Glacier). Appena possibile traversare il torrente e piegare progressivamente verso S in direzione della vasta conoide detritica della Combes du Glacier. Qui generalmente ad una quota di circa 2400 m, verso la fine di Maggio ha inizio la copertura nevosa continua. Mantenersi nei pressi del corso del Ruisseau de Châtel e seguendo uno stretto ma ben definito canale (35° e brevi tratti più ripidi) superare una fascia rocciosa. A circa 2700 m di quota il terreno si fa meno impervio e più aperto. Con percorso non obbligato, ma di preferenza mantenendo il corso di un evidente solco rettilineo alzarsi sino a circa 3000 m di quota raggiungendo il terrazzo sottostante il versante N del Signal du Grand Mont Cenis. Inalzarsi lungo il regolare pendio della montagna e cercando al meglio il percorso più idoneo raggiungere sci ai piedi la vetta del Signal du Grand Mont Cenis (3377 m). La discesa della vetta avviene per la via di salita e data l’esposizione solatia la neve si ammorbidisce già di primo mattino. Scendere sino alla conca sottostante o anche più giù se si vuole approfittare della bella discesa (noi siamo scesi sino a circa 2800 m di quota). Riprendere la salita in direzione E attraversando interamente la conca per portarsi alla base del ramo orientale del Glacier de l’ Arcelle Neuve che ricopre interamente il versante NW della Pointe de Ronce. Risalire interamente il ghiacciaio che si presenta come un regolare e ripido pendio privo di crepacci e giunti al culmine raggiungere un’ampia sella sulla cresta sommitale (3550 m) appena sotto l’anticima. Valicare la sella e portarsi per un brevissimo tratto sul Glacier du Vieux per poi prendere la larga cresta che in breve conduce alla vetta della Pointe de Ronce (3612 m). Dalla vetta scendere lungo la dorsale che separa i due rami di ciò che rimane del Glacier du Vieux e su terreno ideale per lo sci giungere sino al margine inferiore del ghiacciaio a circa 3350 m di quota in prossimità di alcune rocce montonate. Risalire ora in direzione della Pointe du Vieux (3464 m) la cui cima si raggiunge per un regolare pendio nevoso. Nuova breve discesa in direzione del versante SE della Pointe de Ronce e quindi risalita alla vetta di questa. La discesa dalla Pointe de Ronce avviene per la via di salita; tenere conto che l’esposizione a NW della parte superiore della discesa mantiene a lungo la compattezza del manto nevoso primaverile.

Creative Commons logo

The text and images in this page are available
under a Creative Commons CC-by-sa licence.