Piz da Termin - dalla Val Pontirone per l'Alpe Giumella / Giumëla e la conca di Vedrign. - Piz da Termin - Bündner Oberland - Adula - Tessin E - Switzerland
Piz da Termin - dalla Val Pontirone per l'Alpe Giumella / Giumëla e la conca di Vedrign.

Piz da Termin - dalla Val Pontirone per l'Alpe Giumella / Giumëla e la conca di Vedrign.

Piz da Termin - Bündner Oberland - Adula - Tessin E - Switzerland

Information
Min / max altitude1301m / 2902m
Duration1 day
Main facingNE
Route typereturn_same_way
GearPiccozza e ramponi peer la cresta e il canale
Snowboarding possible
Source

Salita

Poco dopo l’abitato di Biborgo (spiazzo con parcheggio poco sotto il cartello indicatore del sentiero) seguire il sentiero segnalato bianco e rosso che passa prima per Prato Dentro (1410m, possibilità tenda) poi per l’Alpe Lesgiüna (1480m) fino al fondo della valle sbarrato da una fascia rocciosa con cascate (ghiacciate inverno). Sopra la fascia rocciosa oltre il termine del bosco è visibile la capanna Alpe Giumella. Si supera la fascia mediante un sentiero ripido e stretto che si inerpica sulla sinistra (parapetto in cavi d’acciaio) e porta al limite del bosco (1750m). Da qui è possibile in 5 minuti arrivare al rifugio dra Piòta] all’Alpe Giumella andando in direzione SSW. Altrimenti per l’itinerario alla vetta proseguire superando in direzione SSE un breve pendio uscendo oltre una fascia di abeti (sulla destra si intravede il tetto dell’Alpe Giumella che è visibile da Biborgo). Proseguire in diagonale sul versante W del Piz Giümela in direzione S stando sopra alla fascia di arbusti fino al punto quotato 2047m indi seguire l’accenno di vecchia morena ancora visibile fino nei pressi della Bocchetta di Verdign (2260m), dove l’itinerario si unisce a quello proveniente dalla Val Calanca]. Senza raggiungere la bocchetta salire ora in direzione S, poi SSE rimanendo preferibilmente vicino alla cresta risalendo i dolci pendii del Piz da Termin puntando ad un canale ben visibili appena a W dell’anticima del Motton (2739m). Arrivare alla base del canale dopo essere transitati nei pressi della Bocchetta Rotonda (2429m) Il canale è lungo circa 80 metri e lo si affronta a piedi (40 gradi in media). Dal canale si percorre la cresta, secondo le condizioni sci ai piedi o, più sicuro, a piedi, puntando ad una anticima, da questa in 5 minuti si è in cima.

Discesa

per l’itinerario di discesa seguire quello di salita. Il canale è sciabile, S4 per 100m, un po’ stretto a metà ma superabile.

  • Gita in ambiente isolato
  • Sopra i 2500m l’itinerario prende il sole dal mattino, sotto, invece, solo in tarda mattinata in stagione avanzata.
  • Attenzione alle valanghe di neve bagnata sul traverso sotto il piz Giümela

Osservazioni di E. Satiro del 25/04/2018: Gita da effettuare quando la neve scompare almeno sino al termine del tratto di sentiero protetto dal corrimano in cavo d’acciaio (superamento del salto roccioso che precede l’Alpe di Giumela)) circa quota 1650; momento questo che coincide spesso con l’apertura della strada della Val Pontirone sino a Biborgh.

Creative Commons logo

The text and images in this page are available
under a Creative Commons CC-by-sa licence.