Plan de la Douve - Per il Vallone della Gerine concatenando la Tete de la Minaude m 1742 - Tête de la Minaude - Vaudois Alps - Switzerland
Plan de la Douve - Per il Vallone della Gerine concatenando la Tete de la Minaude m 1742

Plan de la Douve - Per il Vallone della Gerine concatenando la Tete de la Minaude m 1742

Tête de la Minaude - Vaudois Alps - Switzerland

Information
Min / max altitude959m / 2040m
Duration1 day
Main facingN
Route typereturn_same_way
Source

Salita

Si parcheggia nei pressi della segheria di Gerignoz e calzati gli sci si risalgono i pendii in direzione S stando a sinistra dell’impianto di sci sino a raggiungere Le Tabousset, da qui in leggera discesa piegando verso E si entra nel vallone del torrente Gerine in corrispondenza del ponte a quota 1103(qui si può giungere anche seguendo la strada che parte da Gerignoz). Si prosegue lungo la stradina che percorre il vallone in direzione S; a circa 1320 m di quota l’ambiente si apre, si lascia a sinistra l’itinerario per le Rocher Plat per continuare verso destra, direzione SW. A 1400 m circa si piega ancora a destra risalendo i pendii esposti a S per passare dalla Montagnette, nuovamente quindi verso SW per pendii moderatamente inclinati sino alla baita in località La Case quota 1801. A sud si apre una bella comba, da qui la parte finale dell’itinerario è inequivocabile. Ci si porta verso il fondo della comba dove il pendio si raddrizza, gli ultimi metri per il colletto quotato 2003 sono i più ripidi. Dal colletto lungo la cresta in direzione E sino al grande ripiano del Plan de la Douve.

Discesa

Si può scendere nella comba sciando il breve pendio N leggermente più ripido di quello di salita, quindi senza ripassare da La Case giù fino a quota 1486 scegliendo le linee più ripide e redditizie. Qui si ripella per salire verso E alla cascina Gourd de la Plane m 1556, poi verso SE su terreno sostenuto in ambiente suggestivo sin sotto la parete N del “Le Biolet”. Quando ci si affaccia sul pendio di discesa verso La Pierreuse si piega verso S ed in breve si giunge al culmine della Tete de la Minaude m 1742. Si ritorna sui propri passi, ma si scende poi verso NE in un valloncello poco ripido sino alla quota 1620, poi verso N sino alla Pierreuse m 1516 per pendii ottimi e quasi sempre in bella neve; a valle di questa baita conviene seguire il percorso del sentiero estivo individuabile anche con molta neve, usciti dal bosco sempre verso N sino ad incrociare il percorso di salita a quota 1300 ca. che si ripercorre a ritroso sino a Gerignoz.

  • Itinerario facile che si svolge in un’area protetta quindi non è possibile effettuare deviazioni dai percorsi concessi.
Creative Commons logo

The text and images in this page are available
under a Creative Commons CC-by-sa licence.