da Uzza per la strada militare dell'Ables - Passo dell'Ables Orientale - Ortler - Italy
da  Uzza per la strada militare dell'Ables

da Uzza per la strada militare dell'Ables

Passo dell'Ables Orientale - Ortler - Italy

Information
Length28779m
Min / max altitude1300m / 3012m
Duration1 day
Main facingS
Route typeloop
Source

L’itinerario si svolge nel territorio del Parco nazionale dello Stelvio. In MTB si raggiunge l’Alpe Cristallo 2540m e si abbandona la MTB a circa q 2700m, il Passo dell’Ables è raggiungibile solo a piedi, EE.

Salita

Salendo da Bormio verso Santa Caterina Valfurva, si incontra l’abitato di Uzza, sul lato sinistro della strada una cappelletta segna l’inizio della strada asfaltata che, passando per le frazioni di Teregua e Canareglia, sale lungo il vecchio percorso militare del Passo dell’Ables. Appena superato l’abitato di Canareglia 1541 m (km 3,7) il percorso diventa un ottimo sterrato e resterà tale fin quasi al termine della gita. La strada sale con pendenze regolari, lunghi traversi e agevoli tornanti. Buona la segnaletica del PNS. A quota 2250, ormai fuori dalla vegetazione e nei pressi dell’Alpe Cristallo, la strada diventa un sentierino che attraversa a destra la costiera per circa 400m, poi ritorna una bella carrareccia che consente di salire fino a quota 2730m circa (km 15,3; 3.30 ore), dove la pedalabilità diventa pressoché impossibile e dove ha termine l’itinerario ciclistico.

Discesa

Il ritorno è per l’itinerario di salita.

Varianti Due alternative: la prima risulta essere più facile ed immediata, la seconda richiede un minimo di attenzione e dimestichezza con la bici. Per entrambe esiste un tratto in comune fino all’Alpe Solaz di Sopra. Per effettuare le varianti di discesa si deve divallare a quota 2008, fino ad incrociare, sulla sinistra della strada, appena dopo un tornante, una carrareccia che scende per 300 metri e ne risale altrettanti per congiungersi in dieci minuti all’Alpe Solaz di Sopra 2007 m. A quanti fossero sprovvisti di altimetro potrà tornar utile sapere, al fine della localizzazione di tale incrocio, che bisogna azzerare il contachilometri nel punto dove cessa il sentierino che taglia la costa (appena sotto l’Alpe Cristallo) e riprende la sterrata: da qui scendere circa 2,6 km per trovare la deviazione.

1) discesa per Fantelle Il sentiero che scende alla frazione di Fantelle 1687 m parte a fianco di una baita di Solaz di Sopra. nei pressi di un cartello segnaletico che indica, oltre al sentiero che scende diritto nella costa sottostante (che si segue), anche la direzione per l’altra variante. Da Fantelle si scende senza particolari problemi a Teregua e ad Uzza (10 km) in 40 minuti.

2) discesa per la Val Zebrù Dall’Alpe Solaz di Sopra si segue il segnavia 23 che attraversa la costa del Cristallo su un bel sentiero che corre a quota pressoché costante tra pini mughi. Dopo aver superato due vallette, bisogna fare molta attenzione perché 200 metri dopo l’ultima di queste non ci si potrebbe accorgere del tornante che va a destra e scende nel bosco (in ogni caso procedendo diritti ci si imbatte in una valle insuperabile in bici). Si scende per un ripido ma scorrevole sentiero fino ad attraversare la valle più in basso ed arrivare ad incrociare la strada della Val Zebrù (km 9,3). Si scende ancora a destra lungo la sterrata e si incontra, al km 11,7, la deviazione per gli alpeggi di Tre Croci-Pradaccio, e da qui si raggiungono San Gottardo e Uzza (km 20; 1.30 ore).

Difficoltà: BC fino a 2600m, OC fino ai 2800m. Ciclabile fino a 2600m. Acqua presso gli alpeggi.

Creative Commons logo

The text and images in this page are available
under a Creative Commons CC-by-sa licence.