Cima Tuckett - Concatenamento con Madaccio di Dentro (m 3432) dal Franzenshohe per il Madatschferner - Madaccio di Dentro - Ortler - Italy
Cima Tuckett - Concatenamento con Madaccio di Dentro (m 3432) dal Franzenshohe per il Madatschferner

Cima Tuckett - Concatenamento con Madaccio di Dentro (m 3432) dal Franzenshohe per il Madatschferner

Madaccio di Dentro - Ortler - Italy

Information
Min / max altitude2188m / 3462m
Duration1 day
Main facingNW
Glacier gear required
Source

Parcheggiare presso l’albergo sottostelvio e rimontare la costa a E lungo il sentiero estivo più o meno visibile a seconda dell’innevamento che porta al Rifugio Borletti e al ghiacciaio. Giunti nei pressi di un ponticello in legno abbandonarlo e risalire in direzione S per nevai e sfasciumi puntando l’evidente canale innevato e più in alto il fronte del MADATSCHFERNER (oggi molto ritirato). Procedere con percorso non obbligato seguendo la neve e con possibili togli metti a causa dei numerosi avvallamenti che nelle esposizioni sud possono presentarsi facilmente privi di copertura nevosa. Fino a prendere e risalire l’ampio canale sopra citato, 30-35° per oltre 100 metri. Al termine del canale ci troviamo velocemente ai piedi del fronte glaciale che dopo una breve impennata si presenta pianeggiante e molto ampio. Puntiamo verso NE in direzione della ampia lingua glaciale che scende dal Madaccio di Dentro, caratterizzata da una massa rocciosa che la suddivide in due. Noi punteremo la parte a sinistra, rimanendo comunque vicini alla parte rocciosa per evitare la zona seraccata e crepacciata che rimane visibile più a sinistra, verso i pendii rocciosi che compongono la costiera del Madaccio di Mezzo. Dopo aver affrontato questo tratto a buona pendenza si riprende a procedere su bassa pendenza con il passo di Tuckett (m 3354)che pare evidente a Nord con i resti del bivacco Locatelli appena a destra del passo e il bivacco Ninotta ( grigio, in lamiera, agibile con alcuni posti letto) che rimane invece 30 metri sopra lungo la spalla sinistra che porta a una quota nevosa soprastante (m 3400 circa). La cima di Tuckett diviene visibile a NE e la puntiamo risalendone i pendii innevati senza percorso obbligato giocando come ci appare più agevole tra i pendii Nord e quelli Est fino in vetta. In discesa prendere il pendio E e puntare la piccola paretina innevata W alla base del Madaccio di Dentro (quota poco più di 3300 metri). Raggiuntala la si risale a piedi ( 45° il tratto iniziale ) e dopo aver raggiunto il pendio Nord lo si risale (30-35°) fino alla ormai vicina vetta. E’ possibile anche perdere ulteriormente quota fino alla base del pendio NW e risalire quest’ultimo su pendenze minori. La discesa del Madaccio avviene per gli evidenti pendii N - NW fino a ricongiungersi all’itinerario di salita che seguiamo a ritroso fino all’auto. Anche per il rientro è possibile valutare al meglio la via da seguire in base alla situazione di innevamento e la condizione della neve, data la bassa quota di rientro. (by Giacomo Clickalps Meneghello)

Ottima gita che permette di conquistare due vette di 3400 metri nel bacino dello Stelvio con ampio panorama sul gruppo dell’Ortles-Cevedale.

Nei week end, soprattutto con abbondante innevamento, la parte inferiore del ghiacciaio del Madaccio potrebbe essere molto frequentata dagli sciatori che scendono in fuoripista dai vicini impianti dello Stelvio.

Creative Commons logo

The text and images in this page are available
under a Creative Commons CC-by-sa licence.