Giro dei laghi Brianzoli: Annone, Pusiano, Alserio. - Lago di Annone - Bündner Oberland - Adula - Tessin E - Italy
Giro dei laghi Brianzoli: Annone, Pusiano, Alserio.

Giro dei laghi Brianzoli: Annone, Pusiano, Alserio.

Lago di Annone - Bündner Oberland - Adula - Tessin E - Italy

Information
Length47443m
Min / max altitude197m / 340m
Duration1 day
Route typetraverse
GearQualsiasi Mountain Bike va bene; Giro facile, lunghetto ma relativamente impegnativo a seconda della velocità media tenuta.
Source

Iniziare un pò dove si vuole.

Descrizione da Isella, parcheggio all’uscita della SS 36.

Prendere la ciclabile e fiancheggiare per intero la SS 36 verso Suello: quando si incontra la rampa di accesso alla corsia N, imboccarla e percorrerla per poche centinaia di metri verso Suello per poi prendere a sinistra verso il campo di atterraggio dei parapendii. Seguire la sterrata, passare oltre il ristorante Cielo e Terra e proseguire per ca 300m: deviare a sinistra sempre per sterrata e portarsi nei pressi di un capannone. In breve seguendo la strada ci si porta sulla Cesana-Annone: girare a destra, risalire per poco e poi a sinistra in via Porta. Da qui ci si deve portare a Bosisio Parini, riva lago, località Precampel (partenza del battello): seguire la ciclabile fino al suo termine (sono in corso lavori per l’allungamento), riportarsi sulla strada principale e raggiungere il nucleo di Garbagnate Rota e poi scendere sulla via Monza oppure prendere direttamente quest’ultima. Arrivare sino alla Nostra Famiglia, svoltare a sinistra, portarsi lato SS 36 e alla prima uscita (per Garbagnate Monastero) prendere per Rogeno. Fatti ca. 300/400 metri, nei pressi di una curva a destra attraversare e imboccare un strada sterrata che corre parallela al fiume Bevera. Seguire un sistema di sterrate collegate da brevi tratti asfaltati, allontanandosi dal fiume per poi raggiungerlo con dolce discesa. Entrare nel parco di Brenno e uscirne dal lato opposto: proseguire dritti per poco e poi scendere ancora in direzione di una cascina diroccata. Prendere a destra (a sinistra si prosegue per il parco del Lambro/Monza) e raggiungere il mulino di Baggero. Incontrata la strada asfaltata, andare a destra per poco e quindi prendere una ripida via sulla sinistra (cartelli bike indicatori per Erba): si può seguire questa strada fino al soprastante maneggio, ma meglio ancora abbandonarla subito andando a sinistra ed entrando nell’Oasi di Baggero (ex cava) e girarci intorno sino a ritrovare il maneggio. Proseguire, su un ponte attraversare la ferrovia e quindi giungere a Monguzzo. Attraversare la SS Valassina e prendere la Provinciale in direzione di Erba/Anzano del Parco/Alserio: giunti in quest’ultimo paese si incontrano dei cartelli indicanti Lago. Seguirli e quindi raggiungere e percorrere sterrata immersa nel bosco e distante qualche decina di metri dalla sponda S del lago. Si arriva a Merone: per strade comunali portarsi sulla asfaltata in direzione Rogeno/Bosisio Parini: deviare per quest’ultimo paese e riprendere il tratto di strada già fatto un oretta prima. Poco dopo un maneggio (e quindi senza arrivare alla Nostra Famiglia) imboccare sulla sinistra una sterrata (segnavia ciclovia dei laghi) e sfociare sul ponte che passa sopra la SS36: attraversarlo e poi immettersi sulla rampa in direzione Lecco. Fatti pochi metri entrare nella ciclabile a lato e seguirla per ca 3km. Passata l’uscita di Cesana e nei pressi un un paio di case prendere sulla destra strada erbosa che in breve si immette sulla bella ciclabile del lago di Annone. Seguirla per intero, rimanendo quasi sempre a pochi metri dalle rive, passando per la penisola di Annone, con alcuni saliscendi. Nei pressi di un’azienda agricola svoltare a sinistra e poi lungo una salita abbastanza ripida dopo poche decine di metri prendere ancora la sinistra e per discesa in bosco arrivare sino ad un vecchio lavatoio. Da qui per asfaltata e ciclabile lungo il lago sino alle piscine Stendhal: proseguire fino a incrociare la SP Briantea. Prenderla in direzione Lecco; poco prima di giungere agli innesti per la SS36, portarsi sul lato sinistro e imboccare la ciclabile che passando sotto e a lato delle campate della SS36 consente di arrivare al punto di partenza, Isella.

Come detto, giro che si può iniziare dove si vuole e che consente di scoprire angoli molto belli e con panorami inusuali su tutto il lato S del Triangolo Lariano e fino alle Grigne e Resegone.

Seguendo al traccia gps, tutto diventa molto più semplice.

Creative Commons logo

The text and images in this page are available
under a Creative Commons CC-by-sa licence.