Falesia di Balmafrera - 1250, crag - Valais E - Pennine Alps E - Italy

Falesia di Balmafrera

Italy

1250 m

Accesso pedonale

Una volta giunti alle Forche, luogo in cui si parcheggia la macchina (vedi sopra), il sentiero nel bosco di castagni è subito ben contrassegnato da bollini rossi e in 10 minuti di cammino si arriva alla cima del paretone..

Dettagli

La falesia di Balmafrera si erge solitaria nei boschi tra la Valsesia e le montagne di Quarna. Voluta da un gruppo di persone del GAM di Quarna Sopra, è stata aperta dall’alto tra il 2007/2008. Placconata verticale caratterizzata da uno gneiss chiaro-scuro, presenta 6 vie dal 5c in su dove il buon uso dei piedi è fondamentale. Le vie non sono tutte di facile interpretazione (alcune di queste devono essere ancora liberate..) però nei punti più alti accontenta anche coloro che prediligono l’arrampicata di forza con tetti strapiombanti.

Qui di seguito i nomi delle vie (da dx a sx) con i relativi gradi:

1) PANORAMA SU QUARNA L1 NL L2 NL

2) ASSASSINI L1 NL L2 NL

3) LA FESSURINA DELLA NINI L1 NL L2 NL

4) LO GNUF DEL BOSCO 5c

5) GAM 6b

6) SENZA PIETA’ NL

Discesa delle vie

Dalla cima del paretone si hanno due alternative: scendere in corda doppia oppure prendere a sx il sentiero in discesa che costeggia la parete per poi attraversare infine una brevissima ferrata sulla dx.

Osservazioni

In questo specchietto informazioni relative al raggiungimento della falesia di Balmafrera in macchina, siccome ci sono tre possibilità di accesso :

1) da VARALLO SESIA. Appena entrati nel paese di Varallo, imboccare la strada che porta alla frazione Morondo (direzione Sacro Monte), fino a raggiungere l’osteria “La Pineta” in località Madonna delle Pecore (883 m). Da qui continuare per l’Alpe Sacchi (cartelli ben evidenti) lungo la strada asfaltata nei boschi. Dapprima si raggiungono i pascoli dell’Alpe Previano e poco dopo si arriva all’Alpe Sacchi (1332 m), dove è possibile un servizio di ristoro; ancora 5 minuti di strada per giungere a Le Forche, luogo in cui si parcheggia la macchina.

2) dalle QUARNE. Sia da Quarna Sopra che da Quarna Sotto si raggiunge l’Alpe Camasca (1230 m). Si prosegue sempre diritti per circa 1 km lungo la strada sterrata, passando di fianco a Cò di Stobi per poi giungere ad uno spiazzo chiuso da una sbarra e caratterizzato da cartelli che indicano sentieri per il Monte Croce, la Massa del Turlo e altre cime valsesiane. E’ la cosiddetta Bocchetta di Foglia (1272 m). Si parcheggia l’auto e ci s’incammina verso il Colle del Ranghetto; in circa un’ora e mezza di cammino in piano si arriva alle Forche.

3) da AROLA. Arrivando da Omegna seguire indicazioni per San Maurizio D’Opaglio; dopo il paese di Cesara, prendere a destra il bivio di Arola. Attraversare il piccolo paese e proseguire per la strada asfaltata, incontrando di tanto in tanto qualche tornante. Dopo circa 3 km si imbocca sulla destra una stradina sterrata con cartello di divieto di transito. La strada inizia a salire e poco dopo sulla sinistra ci si imbatte nel primo alpeggio (Alpe Trevigno). Proseguire lo sterrato sassoso nel bosco di abeti fino a trovare un tratto asfaltato dove si riconoscono da lontano i due alpeggi di Previano e Sacchi. N.B. Il percorso appena descritto è poco frequentato e non delle migliori condizioni; consigliamo quindi d’intraprendere il viaggio con un fuoristrada!

Bibliografia e riferimenti web

a questo link http://www.arrampicareinvalsesia.it/index.php?option=com_content&task=view&id=129&Itemid=40 potete leggere la relazione sulla falesia di Balmafrera fatta da me nel 2008.